AVIS SASSUOLO

AVIS SASSUOLO
Via Decorati al Valor Militare,14 - 41049 Sassuolo (MO) 
Tel: 0.536,812674 - Cell: 334,6554573 - Fax: 0.536,812682 - e-mail: info @ avissassuolo .

 

 

News
Oggetto: Convocazione Assemblea degli Associati 22 Marzo 2019 Ore 20.45
Venerdì 22 Marzo 2019

A tutti i soci dell’AVIS Comunale di Sassuolo

 

Oggetto: convocazione Assemblea degli Associati.

Il Consiglio Direttivo dell'Avis Comunale di  Sassuolo ha deliberato di convocare l’Assemblea degli Associati dell’Avis Comunale a Sassuolo, presso la Sala Biasin diVia Rocca, 22 Sassuolo (MO)

Giovedì 21 Marzo 2019  alle ore 10,00 in prima convocazione.
Venerdì 22 Marzo 2019 alle ore 20,45 in seconda convocazione.

con il  seguente
ORDINE DEL GIORNO:

1) Nomina del Segretario dell'Assemblea;
2) Relazione della Commissione Verifica poteri;
3) Presentazione, repliche e votazione:
• della relazione del Consiglio Direttivo per l'anno 2018;
• della relazione sanitaria (facoltativa);
• della relazione finanziaria e del bilancio consuntivo 2018;
• della relazione del Collegio dei Revisori dei Conti;
• del bilancio preventivo 2019;
4) Nomina  dei  delegati  all'Assemblea  provinciale  e  proposte  per  la  nomina  dei   delegati alle assemblee regionale e nazionale;
5) Votazione delle proposte di candidati alle cariche superiori;
6) Intervento del rappresentante dell’Avis Provinciale;
7) Varie ed eventuali.

 In base all’art. 4 e all’art. 8 dello Statuto associativo all’Assemblea Comunale partecipano i soci. Ogni socio può essere portatore di una delega di un altro socio.

NB: A TUTTI I SOCI PARTECIPANTI IN REGALO L'OMBRELLLO CELEBRATIVO DEL 60° 
                           

Cordiali saluti.
        

Il Presidente Comunale

Flaminio Casoni

download pdf Volantino Assemblea del 22 Marzo 2019

5° TROFEO HEAD Interregionale di Nuoto Città di Sassuolo
Domenica 10 febbraio 2019

Si svolgerà domenica prossima presso la Piscina Comunale di Sassuolo, la quarta edizione del “Trofeo Head Città di Sassuolo”, a cui prenderanno parte 18 società provenienti da tutta l’Emilia Romagna, dal Trentino Alto Adige, dalla Liguria e dal Lazio. 

Gli atleti iscritti, regolarmente tesserati per Società affiliate alla Federazione Italiana Nuoto saranno 496 per un totale di 1472 prove gara. La manifestazione, a carattere interregionale, si svolgerà nella vasca da 25 mt. a 8 corsie e la gestione della manifestazione sarà a cura della Società Team Nuoto Modena A.S.D. che vede la collaborazione delle ASD Nuoto Club Sassuolo, Olimpia Vignola e Pentathlon Modena. Le categorie in gara saranno: Ragazzi femminile e maschile; Juniores femminile e maschile; Assoluti femminile e maschile.

 

download pdf Locandina 5° TROFEO HEAD di Nuoto Città di Sassuolo





Festa del Donatore 2017 AVIS Sassuolo
Domenica 17 Settembre 2017

Presso la Parrocchia Madonna di Sotto

Via Frati Strada Alta, 2

41049 Sassuolo MO

PROGRAMMAOre 09,30 - Raggruppamento presso Chiesa Madonna di

Sotto delle delegazioni ed Autorità.

Esecuzione di alcuni brani da parte del Corpo

Bandistico la “Beneficenza” di Sassuolo.

Ore 10,30 – Ingresso in Chiesa in sfilata e S. Messa.

Ore 11,30 – Sfilata con il Corpo Bandistico "La Beneficenza"

                     Interventi autorità e premiazione donatori.

Ore 13,00 – Pranzo sociale presso la Parrocchia.

         PRANZO SOCIALE

MENU
Antipasto
Gnocco fritto, salumi e grana
Piatto unico
Paella alla Valenciana
Dolce
Bevande: Acqua, Vino, Liquori, Caffè

PREZZI

Donatori Effettivi e Bimbi fino a 8 anni – Gratis

Non Donatori € 20,00

Presidenti ed alfieri di altre sezioni: Gratis (previa prenotazione)

Prenotazioni obbligatorie entro Venerdì 15/09/2016

Telefono Sede: 0536 812674 - Carmelo : 340 407 8540 - Giuseppe: 320 026 3079 – Fernando: 339 284 2133 - Mimmo: 338 433 0111

download pdf Volantino Festa del Donatore 2017

Giro del mondo in bicicletta
16-02-2017

La partenza è prevista il 25 Febbraio 2017 dal centro di Sassuolo (Piazza Garibaldi).

 

La piazza sarà totalmente a disposizione e ci saranno diverse associazioni di volontariato, tra cui ovviamente la nostra con la casetta gonfiabile e l’arco.

La prima tappa (Sassuolo - San Felice sul Panaro) è prevista in partenza dalle 11.00 alle 12.00  e Cherif sarà accompagnato dalla Ciclistica AVIS Sassuolo.

 

Saranno presenti le testate giornalistiche e radiofoniche modenesi e le tv locali (mentre la Rai non ha ancora dato conferma ufficiale della presenza) il Sindaco di Sassuolo, il Console del Marocco.

 

Il giorno Martedì 21 Febbraio alle Ore 20.00 presso la Sala Biasin di Sassuolo ci sarà la presentazione Ufficiale del progetto e la conferenza stampa.

 

 

 

https://www.facebook.com/cherif.bakkali

https://www.facebook.com/hopeinbike.eu

https://www.facebook.com/hopeinbike.eu

 

download jpg Locandina evento



Festa del donatore
Domenica 17 Settembre 2017

FESTA  DEL  DONATORE 2017

Si svolgerà domenica 17 Settembre la tradizione della Festa del Donatore dell’Avis Comunale di Sassuolo.
Forti della buona riuscita nell’edizione del 2016, svoltasi completamente presso la Parrocchia Madonna di Sotto, e grazie anche alla rinnovata disponibilità dei locali da parte del Parroco, si è stabilito di ripeterla anche in questa edizione 2017.
Durante la Festa saranno premiati i donatori con le benemerenze che vanno dal distintivo in oro, a quello oro e rubino, oro e smeraldo, oro e diamante dalle autorità presenti.
 Anche per il Pranzo sarà adottata la stessa formula del 2016 con il pranzo, preparato direttamente in loco, a base di specialità Spagnole (Paella alla Valenciana), accompagnato da un ricco antipasto, dolce, bevande e caffè.
Garantita la presenza grazie al presidente Barberini, della Banda cittadina “La Beneficienza” che ci accompagnerà nei momenti clou della giornata, incluso la Sfilata  attraverso le strade del quartiere (Medesimo percorso della Processione della Sagra di Quartiere).
Per ulteriori dettagli potete scaricare il Volantino in PDF.

 

download pdf Volantino Festa del Donatore 2017

“Io dono prima di andare in vacanza”: è lo slogan che i donatori Avis di Sassuolo hanno adottato per questa estate 2016.
05-08-2016

“Io dono prima di andare in vacanza”: è lo slogan che i donatori Avis di Sassuolo hanno adottato per questa estate 2016.

«Perchè d'estate – come conferma il presidente Flaminio Mimmo Casoni – il bisogno di sangue non viene meno. Tutt’altro. Per questo, insieme al personale sanitario ed ai volontari della nostra sezione, abbiamo deciso di lanciare questo slogan. Ad agosto, tranne per pochi giorni, saremo sempre aperti per accogliere i nostri donatori di sangue e plasma e invitiamo tutti a contattarci per l’appuntamento con la propria donazione. Sarà l’occasione per mettere in valigia una vita salvata con un semplice gesto a costo zero».

Sassuolo sta andando benissimo, rispetto al trend provinciale, nelle donazioni estive e questo porta soddisfazione anche tra i dirigenti della sezione Avis.

«In termini assoluti di donazioni – conferma Casoni – in provincia c’è stato un vertiginoso calo, mentre a Sassuolo stiamo andando, e siamo al momento ad un +2,7% rispetto allo stesso periodo del 2015. Questo è dovuto all’efficienza dei miei collaboratori, tutti volontari, e del personale di sala, che colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente. Personalmente credo che anche la nuova sede abbia giovato, con la sua collocazione logistica, per questa piccola crescita nelle donazioni, visto che è più facile da raggiungere, confortevole e godibile sotto tutti i punti di vista».

Una nuova sede che, lo ricordiamo, ha necessitato di un sacrificio finanziario che Avis si porterà dietro per tanti anni.

Anche le varie iniziative che vengono messe in cantiere durante l’anno sono propedeutiche a raccogliere fondi per finire di pagare prima possibile un consistente mutuo contratto per l’acquisto dell'immobile, ai Quadrati.

«A questo proposito – aggiunge il presidente – vorrei ringraziare tutti coloro che hanno effettuato donazioni a nostro favore e ricordare il numero di conto: Iban IT82Z0538767019000001424008 dove si può versare qualsiasi cifra».

I giovani Avis, infine, si sono inventati anche un piccolo concorso assolutamente in linea con quella che è la tendenza dei giorni nostri, in materia di social e, in particolare di telefonini. Parliamo dei “selfie”.

«È vero – conclude Casoni – e si tratta di una cosa semplice. Basta solamente di inviare

all’indirizzo presidenzasasssuolo@avismodena.it un selfie dai luoghi di vacanza con l’affermazione tramite un cartello che si era provveduto a donare il sangue prima di partire. Alla fine un piccolo premio, consistente in un week end, a quello che verrà selezionato come più significativo».

 Invia per email

Stampa

29 luglio 2016

Articolo Tratto da :"Gazzetta di Modena"

http://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2016/07/29/news/la-lunga-estate-dell-avis-sangue-prima-delle-ferie-1.13890366?ref=search

download jpg Articolo Gazzetta di Modena

Link Tour fotografico sede AVIS Sassuolo e Link de " Il medico risponde "
05-08-2016

Link tour fotografico  a 360° gradi sede AVIS Sassuolo.

A seguire :

Link dalla sede provinciale di Modena de : " Il Medico Risponde "  Spazio dedicato  agli aspetti sanitari della donazione, i dubbi più comuni, i comportamenti legati alla prevenzione delle malattie trasmissibili con la donazione

 

 

 

https://www.tourmake.it/it/tour/8bd611cd7b1e810a14aee10b929c378c

http://modena.avisemiliaromagna.it/linea-diretta-medico/

Avis e Policlinico: sicurezza sulle trasfusioni di sangue
18 Gennaio 2016

In merito alla notizia del risarcimento dovuto dallo Stato italiano ai pazienti infettati a causa di trasfusioni negli anni ‘80, intervengono il presidente AVIS Provinciale di Modena e il direttore del Centro Trasfusionale del Policlinico di Modena per fare chiarezza sul tema della sicurezza del sangue.

“I risarcimenti dei quali oggi si parla sono relativi ad eventi accaduti negli anni '80 – afferma Maurizio Pirazzoli, presidente dell’AVIS provinciale – riguardano quasi esclusivamente plasmaderivati importati dall’estero e prodotti con plasma di donatori a pagamento.

Sono inoltre gli anni in cui una serie di patologie, come alcuni tipi di epatite, si sono affacciate su un sistema che non era pronto a contrastarle. Oggi queste situazioni non possono verificarsi.

L’inserimento di controlli mirati e sempre più affidabili, l'affinamento delle tecniche e delle procedure, apparecchiature innovative hanno inciso profondamente nell'aumentare la sicurezza.

Un altro elemento poi ci consente di affermare che oggi il sangue è sicuro: in Italia la donazione è volontaria, anonima e gratuita.

Dove la dazione del sangue (non si può parlare di donazione, ovviamente) è remunerata la persona può nascondere problemi di salute per non rinunciare ad una fonte di reddito, e questo aumenta fortemente il rischio.

Inoltre la raggiunta autosufficienza consolida ulteriormente questa garanzia in quanto possiamo dire che tutto il sangue utilizzato è di donatori che rispondono alle stesse precise caratteristiche di idoneità.

Sono tutti elementi che consentono di affermare che gli eventi accaduti negli anni 80 non possono ripetersi”.

“Tengo a precisare – conferma il dr. Giovanni Ceccherelli, direttore del Centro Trasfusionale modenese al quale il sangue viene consegnato – che il Servizio Trasfusionale di Modena è stato fra i primi negli anni ’80 ad applicare i controlli per prevenire il rischio di trasmissione dell’Hiv con trasfusione.

Il livello di sicurezza è sempre stata la priorità e i controlli sono assolutamente stringenti. Ogni singola sacca di sangue è controllata e sottoposta a verifiche estremamente rigorose, nel rispetto di una normativa nazionale che ci consente di affermare che il sangue in Italia è garantito sia per qualità che dal punto di vista infettivologico.

Casi come quelli denunciati negli anni 80 possono succedere se si abbassa la guardia su un sistema che oggi funziona e se si mette in pericolo l’autosufficienza nazionale.

Il vero rischio può derivare dalla carenza di sangue. Per questo è importante investire sul lavoro delle associazioni e incentivare la donazione”.

Firmata Convenzione con il Comune di Sassuolo per Contributo Economico
04 Agosto 2015

E’ stata finalmente siglata la convenzione tra il Comune di Sassuolo e l’Avis per l’importo di €10.000 all’anno e la durata di cinque anni: lo stabilisce la delibera di Giunta n°102 del 4 agosto pubblicata all’Albo Pretorio.
“Il Comune di Sassuolo – si legge nella delibera –  da numerosi anni, ha sostenuto l’attività dell’AVIS, in particolare, mettendo a disposizione, mediante il Contratto di comodato d’uso i locali della struttura di proprietà comunale di Via 28 settembre n. 94, tali locali sono stati riconsegnati al Comune dalla Associazione per finita locazione ; valutato pertanto opportuno, in seguito all’esperienza positiva acquisita nel corso delle collaborazioni svolte ed in generale con riferimento all’importante e positiva azione sociale condotta dall’Associazione menzionata, mettere a disposizione della suddetta mediante stipula di apposito accordo, un contributo annuo di € 10.000,00 per la parziale copertura dei costi di gestione e mantenimento della nuova sede a fronte dell’impegno da parte della stessa di favorire la promozione e lo sviluppo della donazione volontaria e gratuita del sangue e suoi componenti, favorendo la partecipazione alle attività trasfusionali ed il loro concorso ai fini istituzionali del servizio sanitario nazionale, nonché collaborare reciprocamente al fine di ricercare una struttura immobiliare pubblica alternativa che presenti caratteristiche adeguate alle esigenze”.
La convenzione approvata dalla Delibera di Giunta disciplina i rapporti tra l’Amministrazione Comunale e l’AVIS Comunale Sassuolo (associazione donatori volontari di sangue), secondo i seguenti indirizzi generali:
 Durata: di 5 (cinque) anni, con possibilità di rinnovo previo adozione di apposito atto;
Finalità: favorire la promozione e lo sviluppo della donazione volontaria e gratuita del sangue e suoi componenti, favorendo la partecipazione alle attività trasfusionali ed il loro concorso ai fini istituzionali del servizio sanitario nazionale e svolgimento di attività riguardanti la vita associativa;
Contributo: si ritiene di riconoscere all’ AVIS (associazione donatori volontari di sangue) sezione comunale di Sassuolo in virtù dell’attività svolta, un contributo, a titolo di concorso alle spese generali di funzionamento presso la nuova sede pari a € 10.000,00 per ciascun anno di attività.

 

 

download pdf Delibera del Comune di Sassuolo

Inauguirazione sede AVIS Sassuolo
28-03-2015

Sono state pubblicate quante più foto possibile dell'inaugurazione della sede AVIS , ne restano ancora tante che presto potrete vedere e scaricare dalla sezione fotografica del sito.



La nuova sede � pronta.

La nuova sede Avis, sita in viale caduti al valore militare, 14 è costruita su una superficie di circa 600 metri quadrati, di cui 400 riservati alla parte sanitaria, comprendente tre ambulatori e un quarto utilizzato da AIDO, e i restanti 200 per le funzioni logistiche e amministrative. In quest'ultima sezione è tenuto l'archivio, in cui le pratiche devono rimanere per almeno 30 anni. Ai donatori è assicurata la massima riservatezza. L'importo totale destinato alla rimodernizzazione ammonta a circa 600.000 euro: la metà è coperta da un mutuo concesso dalla Fondazione cassa di riasparmio, mentre il 50% restante è ancora da coprire. Il Comune si impegnerà a donare un contributo tramite convenzione poliennale che andrà dagli 8000 ai 10000 euro circa. Il presidente dell'Avis comunale Flaminio Casoni ha espresso la speranza che i cittadini siano pronti a contribuire economicamente per aiutare l'associazione (IBAN: IT82Z0538767019000001424008), ricordando che, da circa tre anni, l'Avis di Sassuolo raccoglie e fornisce in maniera stabile e gratuita circa 6000 sacche annue fra sangue e plasma. La nuova sede, situata nel quartiere dei Quadrati, sarà inaugurata il 21 marzo, ma le donazioni avranno inizio da giovedì 29 gennaio 2015. 

 



 

 

Gli italiani si confermano tra i primi donatori di sangue al mondo
23-01-2014

Gli italiani si confermano tra i primi donatori di sangue al mondo: un primato che certamente fa onore agli italiani che mostrano particolare attenzione alle tematiche della donazione del sangue. E tra i primi donatori ci sono i meridionali. In testa alla classifica infatti c’è la Basilicata che registra la percentuale più alta di donatori, mentre la Campania e il Lazio sono al di sotto degli standard richiesti dall’Unione Europea. Il primato comunque spetta alla Lombardia con 256.000 donatori: addirittura l’80% dei lombardi dona sangue con costanza e periodicità. L’associazione che raccoglie maggiori donazioni di sangue nel nostro paese è l’Avis, nata a Milano nel 1927 soddisfa quasi l’80% del fabbisogno dell’intero paese.

Italiani si distinguono per un primato positivo: la donazione di sangue. E sono tra i primi al mondo. La fascia d’età che dona più sangue è quella tra i 36 e i 45 anni, che rappresenta il 27% dei donatori. Per una volta non si può che parlare bene dei nostri connazionali.

http://www.centrometeoitaliano.it/gli-italiani-si-confermano-tra-primi-donatori-di-sangue-al-mondo-8187/

TRE NUOVE O.S.S. PER LA SALA PRELIEVI DI SASSUOLO
Marted� 14 Maggio 2013

Anzitutto O.S.S. sta per “operatore Socio Sanitario”, una ulteriore qualificazione per tre nostre operatrici di Sala Prelievi : la mitica Cristina, l’Elide e la Roberta che, non contente di armeggiare in aghi, provette, cerotti e quanto altro, hanno deciso  di sobbarcarsi un corso di svariati mesi per ottenere una specializzazione ulteriore sempre più importante in un mondo, come quello dell’Avis, di giorno in giorno in continuo sforzo per equipararsi a quello della sanità.
Naturalmente hanno superato l’esame finale non ostante l’evidente pressione che l’impegno esercitava: piccola festa il giorno dopo in sede con torta e regalini e, da parte di tutti noi, l’augurio per un sempre più proficuo lavoro.

5 PER MILLE


l'Avis è una ONLUS (Organizzazione Non Lucratitiva di Utilità Sociale) cioè un ente no-profit, pertanto puoi decidere di destinarle il 5 mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche in occasione della dichiarazione dei redditi.
E' sufficiente scrivere nell'apposita casella il

CODICE FISCALE DELL’AVIS PROVINCIALE DI MODENA ovvero

80008350367

e apporre la tua firma.

I contributi raccolti saranno suddivisi tra tutte le sezioni Avis della Provincia di Modena in base al numero dei donatori.

In allegato puoi scaricare il bigliettino con il codice fiscale.

http://www.avis.it/modena/repository/cont_schedemm/4136_programma.jpg

AVIS Sassuolo | Donazione | FAQ | Calendario | Statistiche | News | Attività | Volontariato | Foto | Link | Contatti